Ultima modifica: 9 Luglio 2014

1992 – 2014: 22 anni di musica con il Maestro Leo

P1040695

La musica riveste da sempre un ruolo fondamentale nello sviluppo dell’essere umano, sia dal punto di vista cognitivo, sia dal punto di vista della socializzazione e dell’integrazione.
La nostra scuola primaria ha riservato un’attenzione particolare all’educazione musicale arricchendo quanto già previsto dalle Indicazioni Nazionali con un progetto specifico in collaborazione con il Maestro Prof. Ernesto Leo, ideatore di un metodo per l’insegnamento della musica in età precoce.
Nel 1992 il progetto è partito con un piccolo gruppo di docenti e nel corso degli anni, grazie ai risultati ottenuti, sempre più insegnanti hanno aderito. Ad oggi la quasi totalità delle classi della nostra scuola primaria è coinvolta in tale progetto.
L’impostazione ludica, ma allo stesso tempo rigorosa di tale metodo,  asseconda le varie fasi del percorso evolutivo del bambino in questa fascia d’età,  permettendo agli alunni di raggiungere buoni risultati e specifiche competenze, sia a livello espressivo che teorico e strumentale.
I docenti, confrontandosi sulle motivazioni del successo del metodo, concordano su più  punti di forza:
IMMEDIATEZZA – La semplicità del metodo ne garantisce l’immediata fruibilità  da parte di tutti gli insegnanti anche da coloro che sono privi di pregresse esperienze musicali;
ADATTABILITA’ – Le proposte musicali sono adattabili a tutte le fasce d’età degli alunni grazie all’estrema duttilità dei diversi aspetti in cui si articola il metodo (melodico, ritmico, strumentale);
VALENZA FORMATIVA/EDUCATIVA – L’impostazione del metodo garantisce alti obiettivi a livello formativo/educativo, in quanto vengono considerati fondamentali gli aspetti relativi all’ascolto, all’autocontrollo, all’autodisciplina, al rispetto reciproco.
FLESSIBILITA’ – La lezione di educazione musicale può essere articolata e adattata secondo le esigenze del gruppo classe e dei tempi a disposizione del docente.
TRASVERSALITA’ / INTERDISCIPLINARIETA’– Gli obiettivi raggiunti con il metodo, sia a livello educativo/formativo sia a livello strettamente musicale, costituiscono elementi trasversali a tutte le discipline.
STABILITA’ – Il livello di competenza  raggiunto nell’arco  dei  cinque anni assicura stabilità dei risultati ed è propedeutico ad ulteriori studi musicali.
PREVENZIONE – Il metodo rappresenta un utile strumento di prevenzione per alcune problematiche  e, al contempo, risulta essere una straordinaria opportunità di recupero, perché è strutturato in modo da adattarsi alle differenti abilità degli alunni accrescendone sicurezza ed autostima.
AUTOCONSAPEVOLEZZA – Attraverso il metodo gli alunni imparano a conoscere meglio se stessi, a relazionarsi con gli altri, acquisendo un’autodisciplina che consente loro di lavorare con serietà ed impegno, di sperimentare da soli e in gruppo, di mettersi alla prova, di valutare le proprie azioni.
AUTOVALUTAZIONE – Il metodo proposto considera prioritario l’aspetto formativo rispetto a quello valutativo. La priorità dei docenti è quella di fornire agli alunni strumenti che consentano loro di autovalutare il proprio  operato.
Nell’arco della pluriennale collaborazione con il Maestro Leo sono state  apprezzate la sua straordinaria professionalità e competenza, la tenacia  e la sua ferma convinzione nella valenza formativa della musica nella scuola.
Il metodo ha permesso alle docenti di arricchire la loro professionalità e ha contribuito alla formazione musicale di generazioni di cittadini cesatesi.
Per tutto questo  le docenti della scuola primaria di Cesate, a nome del Dirigente Scolastico,  dei genitori e degli alunni, intendono  ringraziare il Maestro Leo congratulandosi per i 45 anni di onorata carriera.

Le docenti della scuola primaria di Cesate