Ultima modifica: 14 Luglio 2012

Le Muse: progetto 2012 – scuola secondaria “B. Croce”

Anche quest’anno si è svolto il progetto “Le Muse”; sono state coinvolte oltre ad una terza e alla seconda che funge da classe pilota, un’altra seconda ed una prima. Gli insegnanti coinvolti hanno dovuto attingere a nuove risorse, soprattutto nel programma di seconda che richiede agli alunni nuove competenze, dimostrando un’ecletticità nei contenuti e nelle richieste.

Nella prima il progetto, oltre ad introdurre Kandinsky e la relativa visione dell’arte (intesa come pittura, musica e poesia), ha sviluppato il concetto di fiaba, sia collocato nel nostro contesto, sia in quello del mondo arabo e russo. Ai ragazzi è stato richiesto di svolgere sia elaborati scritti che tavole artistiche figurative, ma sempre a commento di brani musicali che illustravano fiabe sia del nostro vissuto (Pollicino, La bella addormentata, Bella e la bestia, Gnomo), sia di altre realtà (Pierino e il lupo, Baba Yaga, Le Mille e una notte), viste tutte attraverso musicisti della tradizione occidentale. Dopo i primi tentennamenti, dovuti alla paura nell’affrontare delle richieste per loro complicate, la 1ª A si è buttata a capofitto nella realizzazione delle tavole richieste, con risultati anche insperati; non solo, ma hanno a loro volta integrato con racconti fiabeschi.
Lavori 1A

Nelle seconde si è iniziato il percorso storico attraverso lo studio di tre periodi: Medioevo, Rinascimento e Barocco; mentre in terza i periodi affrontati sono stati il Romanticismo, il Verismo, il Decadentismo e l’Astrattismo (in questo caso si è studiato Kandinsky da un punto di vista storico).

Nel caso di una seconda si è preso spunto dalla saga dei Nibelunghi per allargare la visione artistica “prendendo a prestito” un compositore tardo-romantico che ha però efficacemente descritto ambienti, personaggi e azioni di tale periodo (nel contesto medievale germanico).
Lavori 2A
Lavori 2E

L’adesione sia da parte dei ragazzi che dei colleghi coinvolti è stata entusiastica.
Lavori 3B

 Rosanna Polato