Ultima modifica: 26 Maggio 2011

Le Muse: un progetto ambizioso per una scuola di qualità

Lavori 1E

Lavori 3A

Da diversi anni la nostra scuola media propone dei progetti che valorizzino la cultura intesa come patrimonio dell’individuo e della società. Tra questi vi è il progetto “Le Muse”.

Lo scopo immediato è dare una visione interdisciplinare e pluralistica del sapere, togliendolo dalla “bambagia” delle enciclopedie e dei libri di storia, immergendolo in un contesto di “saper fare”, dove il “saper fare” è la capacità del singolo, una volta in possesso degli strumenti di lavoro idonei, di decodificare, assimilare e rielaborare il segno letterario, artistico e musicale.

Quest’anno il progetto è stato avviato, oltre che nella sua sede naturale – la classe terza – anche in una prima, dove ha svolto il ruolo di progetto-pilota.

Nelle terze si è articolato mediante compresenza di insegnante di lettere, musica e, ove possibile, arte, per svolgere un’attività articolata nella presentazione di movimenti “storici” (letterario, artistico e musicale) dell’800 e del 900; la fase successiva è stato l’ascolto di un brano musicale di un compositore di quel periodo; la conclusione è stato un elaborato pittorico con le caratteristiche tecnico-artistiche del periodo in oggetto e avente come scopo la descrizione del brano ascoltato.

Vi è stata anche una parte introduttiva dove si è partiti dall’elaborazione concettuale di Kandinsky degli elementi artistici (colore, forma, linea) e musicali (melodia, ritmo e timbro) di base.

I movimenti che sono stati approfonditi riguardano: neoclassicismo, romanticismo, verismo, futurismo, espressionismo.

Nella classe-pilota (dove è stata possibile la contemporaneità delle insegnanti delle tre discipline) dopo la fase introduttiva di Kandinsky, poiché non sono ancora state acquisiti né il linguaggio né le tecniche pittoriche storiche, si è optato per un elaborato che rispecchiasse l’aspetto di scrittura fantastica con il solo vincolo della coerenza con l’evento sonoro.

 Le insegnanti referenti del progetto

 3ª A: RECENSIONE SUL PROGETTO

 Per i prossimi alunni del progetto “Le Muse”: vi diamo delle dritte qui sotto riportate.

Il progetto unisce tre materie: letteratura, musica e arte e consiste nel produrre tavole guardando un video oppure ascoltando brani musicali relativi a diversi periodi storici. Le tavole possono essere di diversi tipi: si parte da tavole semplici con forme geometriche, per arrivare a tavole più elaborate sempre relative ai diversi periodi storici.

Questo progetto è interessante perché impari divertendoti. Gli alunni sono più interessati a questo tipo di lezioni rispetto a quelle normali. Il progetto è bene organizzato dai professori che dedicano molto tempo a noi per correggere e valutare i nostri elaborati.

In questo progetto non serve studiare a casa, ma bastano le spiegazioni dei professori e le schede da essi forniteci. Per ogni materia ci sono schede differenti e a seconda degli argomenti dobbiamo approfondire con ricerche e riassunti.

Cari saluti e buon lavoro.

Federico ed Eleonora

 1ª E: CRONACA DI UN PROGETTO

 IL FATTO: Abbiamo appena svolto un particolare progetto in cui è emersa tutta la nostra creatività. Lo abbiamo svolto con la prof. Polato insieme con le prof. Rimoldi e Privitera.“Le Muse” sono una materia di approfondimento. Noi di prima abbiamo avuto la possibilità di fare questo progetto che consiste nel saper interpretare la musica ecc. Questo progetto si basa sull’esprimere tutta la propria creatività partendo da una simpatica filastrocca e l’ascolto di un brano musicale ed arrivando alla creazione di nostre tavole. (Francesca, Roberta, Giulia e Irene)

CRONISTORIA: Prima di fare questo lavoro ci hanno fatto conoscere, con una ricerca, le nove Muse. All’inizio c’è stata un’attività che spiega la musica, gli strumenti, i sentimenti con i colori o con immagini. Abbiamo analizzato le forme e i colori, dopodiché, sentendo delle musiche, abbiamo creato delle tavole astratte. Andando avanti con le settimane, abbiamo approfondito questo progetto: coloravamo il foglio con colori e disegnavamo forme e linee, ma con l’autore Saint Saens disegnavamo altro. Con poesie (a volte bizzarre) e ascoltando le musiche, abbiamo creato diverse tavole ognuna coerente alla parte di letteratura e a quella musicale. Erano 14 poesie e quindi 14 pezzi di ascolto di musica. (Luca, Martina, Silvia e Irene).

COMMENTI: A me è piaciuta questa materia perché l’ho trovata molto bella e mi è piaciuta l’idea che ci sono 3 discipline in un’unica materia: italiano, musica e arte. (Nicolò). Questo lavoro mi è piaciuto molto, soprattutto i brani musicali. La mia tavola preferita è stata quella sul pianista (Luca). Per me è stato bello come progetto e consiglio di provare anche ad altre prime questa bellissima e divertente esperienza! Buon laboratorio! (Samuele). Quando abbiamo iniziato questo lavoro delle Muse, non mi è piaciuto subito, ma dopo un po’ di tempo mi è piaciuto molto e pensavo che durasse molto più tempo perché era molto bello (Stefano). A me piace disegnare e mi sono divertita a disegnare animali tipo galline, elefanti ballerini, tartarughe che ballano il can-can, fossili che si prendono in giro, e poi ho scoperto che un emione è un incrocio tra un cavallo e un asino (Giulia). Un consiglio: se lo volete fare, avrete una materia in più, ma vi divertirete (Federico). Siamo migliorati in tutte e tre le materie, affinando l’orecchio musicale, svolgendo la parafrasi delle poesie e disegnando animali e paesaggi in modo fantastico. Secondo me siamo stati fortunati a iniziarlo in prima media (Irene). A me il progetto è piaciuto e sono contenta che sia stato svolto nella nostra classe (Silvia).

 Gli alunni di 1^E